Commentaires

s
sasha
le 08/12/2016 à 14:11
Eu seria piuttostu d'accurdu cù u primu cumentu di Estrimei. Tutti i ghjorni si ponu truvà manere di festighjà a Nazione : Tene cara a nostra terra è prutegela d'i malpiè, cuntinuà à trasmette e nostre tradizioni è a nostra cultura, fà campà a nostra lingua usendula u più pussibule cù l'anziani è a ghjuventù, cumbattendu un Statu chi vuleria strughje a nostra identità (ùn c'hé che da vede cos'ellu si passa ss'ultimi ghjorni cù l'affare di Reims e i nostri zitelli imprigiunati dipoi u 22 di novembre). Sentesi corsu(a), ùn hé micca una moda, ùn basta cantà "Dio" o chjamassi "fraté" (ancu e femine), o sciaccà un "babè" (và bè) tutti i cinque minuti. Si passa ind'e trippe à ogni rispiru.
m
malmignata
le 14/12/2010 à 20:22
Una manera di festighjà a festa di a Nazione...hè di fà chi mai ella sia a festa di a daNazione !!
G
Ghjuvan Marcu
le 12/12/2010 à 16:01
10 . Aspettate a u Sgio Paul Emploi in Venacu mughjendu "Evviva u Babbu di a Patria" Un è ellu u Presidente di a Corsica ?
v
vakindivagazione
le 12/12/2010 à 09:58
Estrimei, eiu chì facciu parte di e vaccine in divagazione - scusate, chì sò " a scusa" di i "chasseurs de prime" - dumandu à i servizii vitirinarii di fà un'inchiesta nant'e maladie di a nostra razza sposta à u fiulu, u catramu, i camiò è e vitture chì ci tombanu. Accusemu i merri, i cunsiglieri generali è i giandarmi di lascià fà stu macellu. Ricusemu di lasciacci stuzzicà l'arechje ogni volta ch'ellu vene un cuntrulloru. Dinunziemu a qualità di u fenu è di a luserna (poca) ch'elli ci lampanu i patroni. Un' vulimu più esse " a scusa" di quelli chì pratendenu vulè salvà l'agricultura paisana è muntagnola. Attenti, ùn simu micca contr'à i pick up, i sindicalisti è i'incustumati. Rivindichemu una vita "identitaria", cum'è quella di prima (di nanzu, micca di soldi...), cù e sarrende arritte, u rispettu di tutti in a terra di u cumunu. S'elli collanu in Brusselle per quessa, alllora sì. S'elli collanu cù l'appoghju di i prefetti è di tutti l'incravattti, à chere limosina, allora nò. Evivaz u fronte di liberazione di e vaccine corse.
L
Lenonu
le 12/12/2010 à 00:20
Cantate u "Diu" a l'usu di i Beatles in piazza di u paese pà fistighjà a u stessu tempu l'anniversariu di a morte di John Lenon.
e
estrimei
le 10/12/2010 à 18:52
"o allora pudete fà cume ghjiaseppu colombani, per festighjà a nazione : l'ottu di dicembre cullatevine in brusselle incu u prefettu per difende i pastori corsi, dicendu chi u statu francese sustene a so dimarchja. " o patrio' ,ti sbagli. mi permettu di curegge: o allora pudete fà cume ghjiaseppu colombani, per festighjà a nazione : l'ottu di dicembre cullatevine in brusselle incu u prefettu per difende i prufessionali di a prima vaccaghja corsi, " chi facenu i danni nantu a e strae -accienti incu ferriti e mortii - sbondanu e ribbe e arruinanu l'orte 'nu i paesi "dicendu chi u statu francese sustene a so dimarchja. "
p
patriottu
le 10/12/2010 à 18:05
o allora pudete fà cume ghjiaseppu colombani, per festighjà a nazione : l'ottu di dicembre cullatevine in brusselle incu u prefettu per difende i pastori corsi, dicendu chi u statu francese sustene a so dimarchja.
m
macagna
le 10/12/2010 à 18:01
andà nant'u a u ponte di ponte novu e corre da una parte a l'altra com'annu fattu in un tempu. Se un caschi si un campone ! ! !
U
U Palatinu
le 10/12/2010 à 14:53
In tutti i casi, vi vogliu ringrazià sinceramente d'avè ripigliatu un vechju articulu meiu (chì scrivu dinù sott'à u cugnome di Francis Natzsog ; iè, sò eiu dinù) in lu vostru articulu. Ma, ghjustu per u puttachju, v'informu ch'ella ne esiste dinù una versiona corsa è più longa, da a quale sò eiu l'autore dinù (http://cumpalliols-in-corsu.over-blog.com/article-a-festa-naziunale-corsa-40636259.html)
O
Orsu
le 10/12/2010 à 13:28
Pè andà à u stranieru ùn ci hè bisognu di un passaportu... simu digià in corsica al dilà di e fruntiere..!!
C
Cursichella
le 09/12/2010 à 22:59
O webusmaestru, Se beiu u tò corsu riccamatu di spiritu, prima d'esse briacu, m'arricordu ch'eiu ciò ch'aghju in capu, l'aghju à mente. U miò core u lasciu à e donne Amicizia Ghjilormu
a
anto
le 09/12/2010 à 18:45
Pruvatè a manghjà i brilluli senza latte !
G
Ghjuvan michele aulas assinu
le 09/12/2010 à 17:43
A festa di anazione hè un ghjornu sacru, ùn si deve scherzighjà cun sta data sacrata, per u nostru paese.... Innò, deccuneghju, vulia ghjustu sapè ciò ch'ellu face di mettesi nù a pelle d'un naziunalistu fanaticu chì ùn cunosce a burla
e
estrimei
le 09/12/2010 à 07:19
"10. à voi di truvalla ! " per me un ci ne he che una , e si pò fetighjà tutti i ghjorni : amparà -tutti i ghjorni , s'ampara - e praticà u megliu pussibile e in ogni locu a nostra lingua . ci seria un astru puntu chi he piu difficile : quellu di luttà pe chi i pulitichi rispettinu u nostru Populu e i so diritti in casa soia
C
Cugnome
le 09/12/2010 à 02:38
O Madonna ! Ancu u slip corsu ! Chi spaventu ! "so corsu e ne so fieru, aghju a tête de maure sur le minchju..."
A Piazzetta

10 manere di festighjà a Nazione

Rédigé le 08/12/2017

15

L'ottu di dicembre hè l'anniversariu di Gérard Holtz, è hè u ghjornu di a festa naziunale di a Corsica è di l'Uzbekistan. Allora eccu dece manere di festighjà cum'ellu ci vole a Nazione.

Bon, avà a storia a cunniscite : di ghjennaghju 1735 unepochi di capizzoni rivuluziunarii decidenu di falla finita cun Ghjenuva è dichjaranu l'indipendenza. L'ottu dicembre hè sceltu per esse ghjornu di festa.

Allora eccu dece manere di festighjà a nazione corsa cum'ellu ci vole.


1) Vestesi in Pasquale Paoli

À a ghjente ch'è vo crucerete in carrughju li dicerete "tamanta strada diritta, è core in fronte !" Purtà a pirucca di Pasquale Paoli hè una sensazione particulare chì vale u corpu d'esse pruvata una volta à l'annu.

2) Fà e cummissioni à Super U è pagà in soldi corsi (i veri)

Bon d'accordu, ùn hè micca faciule di procurassi l'antichi soldi corsi di i tempi di u Rè Tiadoru. Ma hè a glassa !


Eppo a sapete, e lettere "TR" volenu dì "Theodor Rex", "tuttu ramu", "tutti ribelli" o "tamanta ramasuglia".

3) Purtà u sglip corsu

U marketing nustrale và luntanu. Mustrate ch'è vo site un veru corsu, sin'à u slip.

4) Mettite un t-shirt à slogan mal fattu

Digià chì "souvent conquise, jamais soumise" hè goffu. Ma quandu hè scrittu n'importa cumu diventa collector.

5) Sciaccatevi u custume di "Super Corse"

Hè mortu Gotlib, u creatore di Superdupont. Hè u mumentu di lanciavvi in una carriera di Super Corsu.

6) Spassighjatevi cù una mazza

Cum'è quella di i giganti marini chì portanu a testa di moru nant'à l'antica bandera.

Vi ne pudite ghjuvà. Face prò di sfugassi certe volte.


7) Fate un selfie cù una statua goffa di Pasquale Paoli

Ci vole à crede ch'ellu hè statu lanciatu un cuncorsu mundiale di e statue goffe di Pasquale Paoli.

Eccu quella d'Aiacciu :

Eccu ne un'altra in Portivechju :

Fidighjate a differenza cù a statua di Napuliò in Bastia. Pare techju di musculazione stu pistunatu !

8) Manghjatevi dui pomi fritti

A pulenda, u figatellu, u casgiu... basta cù i clichés ! Pasquale Paoli hè statu dinù l'omu chì hà introduttu a cultura di u pomu in Corsica. I so nemichi u chjamavanu ancu u generale di e patate...

Vulere rende omagiu à u Babbu di a patria ? Sciaccatevi dui pomi fritti.

9) Massacrate u Diu vi salvi Regina

L'innu corsu hè dunque un cantu religiosu, in talianu, chì pochi sò à cunnosce e parolle chì guasi nimu capisce.

Dunque fate cum'è tuttu u mondu quand'è vo u cantate : fate un scempiu è hè normale.

10) Sbagliatevi di bandera

Siate originale, spassighjatevi cù una fake-bandera.

Statevi in casa

In La mauvaise réputation Georges Brassens cantava :

Le jour du quatorze-Juillet,
Je reste dans mon lit douillet ;
La musique qui marche au pas,
Cela ne me regarde pas.
Je ne fais pourtant de tort à personne,
En n'écoutant pas le clairon qui sonne


Rendite omagiu à Brassens : statevi in lettu u quatordeci di lugliu è l'ottu di dicembre.